info@aksilia.com
+39 351 8661301
+39 02 40703351
+39 0583 578787

Come è cambiato il lavoro post Covid

Come è cambiato il lavoro post Covid

Lavoro post covid

A seguito dell’emergenza sanitaria la ripartenza delle aziende è stata lenta: le imprese hanno dovuto reagire in maniera rapida ed efficace per affrontare al meglio la fase 2.

L’emergenza Covid ha portato dei notevoli cambiamenti, visibili soprattutto nelle PMI, per quanto riguarda la gestione del rischio e lo smart working.

Risk management: quanto è importante la gestione del rischio

Il Risk Management è l'”insieme delle attività, metodologie e risorse coordinate per guidare e tenere sotto controllo un’organizzazione con riferimento a rischi” (UNI 11230, vocabolario, marzo 2007).

La sua funzione è quella di proteggere e incrementare il valore di un’azienda a favore dei suoi stakeholder. Si tratta di un processo continuo che coinvolge la corporate strategy e che deve essere integrato nella cultura dell’organizzazione attraverso i suoi massimi dirigenti.

Un approccio al risk management consente alle aziende di considerare il potenziale impatto delle diverse tipologie di rischio sui processi aziendali sulle attività, sugli operatori, sui prodotti e sui servizi.

Prima dell’emergenza sanitaria questo processo è stato adottato soprattutto dalle grandi imprese, con team appositi. Purtroppo le piccole imprese, maggiormente a carattere familiare, hanno da sempre considerato questo processo come un costo, e non un’opportunità.

A seguito dell’emergenza il processo di Risk Management ha insegnato ad accelerare l’adozione di pratiche di gestione del rischio, con effetti anche nelle aziende meno strutturate.

Queste pratiche hanno permesso di coordinare azioni di risposta all’emergenza, raccogliendo e comunicando le informazioni agli stakeholder e supportando le decisioni della leadership. Al termine della crisi le aziende potranno continuare a valorizzare le pratiche di resilienza apprese,all’interno dell’ organizzazione.

Smart Working: una modalità di lavoro in crescita

Prima della crisi si parlava di una percentuale del 3,6% di lavoratori da remoto, e nelle PMI una su due aziende era disinteressata all’introduzione dello smart working.

Con l’emergenza Covid le aziende hanno dovuto adottare strumenti per il lavoro online o rendere disponibili i propri servizi all’interno di piattaforme digitali, sostenendo notevoli spese per le infrastrutture tecnologiche.

A seguito dell’emergenza lo Smart working è stato preso favorevolmente sia dalle aziende che dai lavoratori: la flessibilità lavorativa ha portato vantaggi sia alla produttività che al benessere dei dipendenti.

Aksilia Group è da sempre a supporto delle imprese per l’innovazione e la digitalizzazione, anche grazie ai bandi di Finanza Agevolata. Iscriviti alla newsletter, riceverai ogni giorno un bando dedicato.

Contattaci per qualsiasi informazione.

 

Rispondi

Aksilia Chatbot
Gli specialisti del GDPR
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Programma di investimento volto ad innovare l'offerta e i processi aziendali al fine di attivare un processo permanente di innovazione.