+39 02 40703351
+39 351 8661301
info@aksilia.com

Crisi d’impresa: gli strumenti per monitorare la continuità aziendale

Crisi d’impresa: gli strumenti per monitorare la continuità aziendale

elettrocardiogramma crisi d impresa

Il nuovo Codice sulla Crisi d’Impresa (D. Lgs. 12 gennaio 2019, n.14) ha dato l’opportunità alle aziende di monitorare il proprio stato di salute, e conoscere, l’eventuale, rischio di crisi e di fallimento. Il controllo permette all’ impresa di sostenere soluzioni di risanamento, affinché non arrivi al punto di essere insolvente.

Un obiettivo per le imprese è il monitoraggio della continuità aziendale, utilizzando appositi indicatori di crisi in grado di evidenziare gli squilibri di carattere reddituale, patrimoniale o finanziario.

A partire dall’entrata in vigore del Decreto (16 marzo 2019) l’imprenditore è invitato a dotarsi di strumenti adeguati per la tempestiva rilevazione dello stato di crisi e per l’adozione di idonee iniziative.

Le iniziative per la previsione dello stato di crisi sono diverse, secondo il tipo di azienda

Alcuni tipi di aziende hanno 9 mesi di tempo, fino al 16 dicembre 2019, per nominare un organo di controllo, o un revisore. Le imprese che sono obbligate a queste modifiche hanno determinati requisiti:

  • Redazione di un bilancio consolidato
  • Controllo di una società obbligata alla revisione legale dei conti
  • Hanno superato per due esercizi consecutivi almeno uno di questi limiti:
    • Totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 4 milioni di Euro
    • Ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di Euro
    • Dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 20 dipendenti

Il revisore, una volta nominato, andrà a verificare lo stato attuale dell’azienda.

Coloro che non si adeguano entro il 16 dicembre 2019 possono avere delle sanzioni severe!

Le aziende che non rientrano in questi requisiti sono tenute a garantire la continuità aziendale, con l’attuazione di un adeguato piano di prevenzione dei rischi e l’introduzione di un protocollo di procedure, per il monitoraggio periodico dei rischi.

Fortunatamente chi ancora non si è messo in regola ha tempo fino al 1 aprile 2020

Infatti Il Milleproroghe ha slittato il termine al 1 aprile 2020: entro questa data le Srl e Coop che ancora non hanno un organo di controllo, dovranno adeguarsi, per non cadere in sanzioni.

Gli indicatori sono fondamentali per monitorare un’impresa in difficoltà, o a rischio fallimento

Uno dei più utilizzati è il Debt Service Coverage Ratio (DSCR): il rapporto fra i flussi di cassa liberi previsti nei 6 mesi successivi e l’ammontare dei debiti da rimborsare nel medesimo periodo.

Il DSCR è spesso utilizzato dagli istituti di credito, per individuare le aziende ed i progetti meritevoli di finanziamento: l’azienda deve dimostrare di avere un DSCR non inferiore a 1,20-1,30.

DSCR INDICATORE CRISI D'IMPRESA

Un valore inferiore a 1 è indicativo di uno stato di squilibrio: più il valore è inferiore, più l’impresa avrà difficoltà a rimborsare i debiti a breve termine, perché il cashflow operativo generato risulta inferiore agli impegni finanziari a servizio del debito.

Mentre valori superiori a 1 manifestano un equilibrio finanziario e uno stato di solvibilità dell’azienda: il cashflow operativo è maggiore rispetti agli impegni finanziari a servizio del debito.

Non bisogna considerare solo i dati, ma le azioni che le determinano: la Balanced Scorecard

La Balanced Scorecard è l’unico strumento scientifico validato nella gestione e controllo delle aziende, garantendone la continuità aziendale e il presidio dell’insorgenza di crisi.

Si tratta di un sistema di misurazione della performance, che permette di individuare gli aspetti più importanti del business, e facilitandone la misurabilità.

Grazie alla Balanced Scorecard (BSC) è possibile: 

  • Allineare le misurazioni di performance con la strategia ad ogni livello di organizzazione
  • Fornire al management un quadro completo delle attività operative
  • Facilitare la comunicazione e la comprensione degli obiettivi di business
  • Fornire un feedback strategico ad ogni livello dell’organizzazione e incentiva l’apprendimento.

Il ramo Finance di Aksilia è lieto di invitarti al webinar gratuito che si terrà il giorno 16 Gennaio 2020 alle ore 14:30 con tema centrale la Crisi di Impresa e la Balanced Scorecard.

Prenota il tuo posto in prima fila, per non perdere le novità previste dal Codice d’Impresa e gli strumenti da utilizzare.

È sufficiente la registrazione sul nostro sito e l’inserimento dell’oggetto “Webinar crisi d’impresa”.

Ti aspettiamo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aksilia Chatbot
Gli specialisti del GDPR
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Programma di investimento volto ad innovare l'offerta e i processi aziendali al fine di attivare un processo permanente di innovazione.