info@aksilia.com
+39 351 8661301
+39 02 40703351
+39 0583 578787

Economia circolare: un investimento che contribuisce alla sostenibilità dei processi produttivi

Economia circolare: un investimento che contribuisce alla sostenibilità dei processi produttivi

economia circolare intestazione

L’economia circolare è un modello di produzione e di consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e dei prodotti esistenti.

In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo 

Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui è composto vengono infatti reintrodotti, se possibile, nel ciclo economico. In questo modo è possibile riutilizzare continuamente gli stessi materiali all’interno del ciclo produttivo generando ulteriore valore.

La transizione verso un’economia più circolare può portare numerosi vantaggi, tra cui:

  • riduzione della pressione sull’ambiente;
  • più sicurezza circa la disponibilità di materie prime;
  • aumento della competitività;
  • impulso all’innovazione e alla crescita economica;
  • incremento dell’occupazione (si stima che nell’UE, grazie all’economia circolare ci saranno 580.000 nuovi posti di lavoro).

La Commissione Europea ha stimato che per ogni euro investito nell’economia circolare, il ritorno è di otto

Lo studio di Bruxelles sull’attuazione del piano d’azione per l’economia circolare, adottato nel 2015, promuove a pieni voti la circolarità. Nel 2016, le attività che includono la riparazione, il riutilizzo e il riciclo di vecchi oggetti destinati alla discarica hanno generato un valore aggiunto di quasi 147 miliardi di euro a livello comunitario.

Questo a fronte di investimenti di circa 17 miliardi e mezzo di euro: ben otto volte tanto.

Non si tratta solo di un giro d’affari generato a partire da attività esistenti, ma anche di business che sono nati dalla spinta verso un’economia che è sempre meno votata alla linearità.

Nello stesso anno, l’economia circolare ha impiegato oltre quattro milioni di lavoratori, con un aumento del 6% rispetto all’anno precedente. Altri posti di lavoro saranno creati nei prossimi anni al fine di soddisfare la domanda generata da mercati pienamente funzionanti per le materie prime secondarie.

Gli ultimi studi indicano che grazie all’economia circolare daranno creati fino a 500 mila posti di lavoro in più.

«Posti di lavoro specializzati», come ha ricordato l’europarlamentare Simona Bonafè, relatrice delle quattro direttive sull’economia circolare approvate a metà aprile a Strasburgo, «Economia circolare significa investire in innovazione e tecnologie. Sono professioni tipicamente della nuova economia. Sulla crescita del Pil ci sono dati, in particolare quelli del Parlamento, che addirittura dicono che si possa arriva al 7% in più entro il 2035. A me questo dato sembra ottimistico, ma il 5% credo sia un target raggiungibile».

Nel corso degli ultimi 40 anni il modello economico si è molto evoluto. Oggi gli elementi strategici per il successo duraturo dell’impresa sono:

  • l’approvvigionamento sostenibile delle materie prime
  • i processi produttivi e la progettazione ecologica
  • l’adozione di modelli di distribuzione e consumo più sostenibili
  • lo sviluppo dei mercati dei sottoprodotti e il tema End of Waste
  • la collaborazione e il dialogo con gli stakeholder

Abbiamo scelto di riportare solo questi cinque punti, comunque sufficienti a comprendere le opportunità offerte alle imprese da questo modo nuovo di gestire il valore in tutte le fasi dei processi. Il tradizionale modello lineare guidato da una logica di approvvigionamento / produzione / utilizzo / scarto non è più sostenibile, né strategico.

Il modello circolare promuove un riutilizzo virtuoso e sinergico di tutte le risorse che alimentano il ciclo di produzione e consumo. L’economia circolare rappresenta un cambiamento che non coinvolge solo aspetti puramente economici, ma anche sociali, normativi, produttivi, organizzativi, distributivi e di consumo.

percorso economia circolare
Percorso proposto da Aksilia Group

Aksilia Group Srl affianca le imprese nella transizione verso l’economia circolare mettendo a disposizione competenze, strumenti ed esperienze di successo. Il nostro obiettivo è fornire soluzioni concrete per rendere sostenibili e circolari i vostri processi produttivi.

Contatta i nostri esperti per trovare la soluzione migliore per la tua azienda.

 

Rispondi

Aksilia Chatbot
Gli specialisti del GDPR
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Programma di investimento volto ad innovare l'offerta e i processi aziendali al fine di attivare un processo permanente di innovazione.